Luserna
 

Il Matrimonio

L’insieme dei gesti e dei rituali che regolavano  i contatti e il rapporto tra i due sessi  in tempi antichi era regolato a Luserna (come altrove) da rigide leggi fissate convenzionalmente e quindi non scritte, le quali erano dettate più dal costume che non dalla Chiesa.

Il periodo del fidanzamento consisteva in semplici visite del ragazzo a casa della ragazza, in modo che la famiglia di lei potesse avere sempre sotto controllo la situazione. Era usuale ritenere che se durante il fidanzamento il rapporto tra i due ragazzi fosse stato caratterizzato da troppe moine, sarebbe stato poi destinato a diventare acido e triste durante il matrimonio. Il fidanzamento era un vero e proprio rito, quasi una sorta di contratto alla stregua del matrimonio vero e proprio, del quale costituiva l’inizio. Grazie a testimonianze orali sappiamo inoltre che esistevano ben 80 motivi per poter sciogliere un fidanzamento, tra i quali ad esempio la precedente promessa di matrimonio ad una altra persona e il presentarsi di una grave (inguaribile) malattia.

Con la promessa di matrimonio era previsto anche l’acquisto dell’anello per la sposa e di una sciarpa (una sorta di fazzoletto da portare sul petto).

Per quanto riguarda la data delle nozze, il periodo più adatto era ritenuto il carnevale, e il giorno più propizio il sabato. Dopo lo scambio dei doni tra i due fidanzati (una camicia da cerimonia per lui e un grembiule, un paio di scarpe e un fazzoletto da collo per lei) la coppia si recava in chiesa al mattino presto per confessarsi. Ritornati poi nelle proprie case, lo sposo passava a prendere la sposa e tutto il corteo degli invitati si dirigeva verso la chiesa. Era usanza che alcune persone sparassero dei colpi di pistola in direzione della porta della chiesa. Al termine della cerimonia tutti gli invitati si recavano al pranzo di nozze, il quale si teneva presso la casa della sposa. Ultimato il pranzo, la sposa doveva separarsi dalla sua abitazione e dalla sua famiglia, dirigendosi verso l’abitazione del marito, dove si procedeva con un secondo banchetto e con divertimenti fino a tarda notte.

 

 
Strumenti

Login

L'account è necessario per partecipare alle discussioni sul FORUM.





Password dimenticata?

Segnalibri

 
 
Copyright © 2009 Kulturinstitut. Tutti i diritti sono riservati.
Per informazioni contattare il webmaster.